Benvenuto nel sito di Turismo Culturale Italiano, il Primo Operatore di Turismo Culturale d'Italia
 
Statistiche
l
l
l
l
_____________________________________________________________________________________________________________________________________________________

pagina aggiornata al 10/10/2018

_________________________________
   
scopri la programmazione
_________________________________
 
visite guidate
  visite a palazzi, ville, mostre
   
viaggi di gruppo
  escursioni, viaggi e tours
   
incontri
  conferenze, concerti, corsi
   
catalogo
  scarica i nostri programmi pdf
   
archivio
  visita il nostro archivio
   
galleria
  le nostre immagini più belle
   
e-lettere
  ricevi le notizie periodiche con posta elettronica
   
ultime notizie
  novità dalla redazione
   
prenotazioni
 
come prenotare la tua visita, il tuo viaggio...
   
   
   
scopri il nostro prossimo tour... leggi
 
 
 
   
   
 
cerca sulla mappa le prossime destinazioni dei nostri viaggi... leggi
 
 
Rispettare l'ambiente in ogni sua forma, l'uomo e il patrimonio culturale ... leggi
 
Firma la Petizione
RESIDENZE BORBONICHE Patrimonio dell'Umanità: APPELLO - PROPOSTA di candidatura per la lista UNESCO
 
 
 
Se desideri fare un regalo originale puoi scegliere ... leggi
 
 
associato
  Viaggio nell'Italia dei Capitani di Ventura e dei loro antichi manieri
 
 
Le Rocche dei Capitani di Ventura
  Architettura militare, paesaggi, borghi medievali
   
  Domenica 31 Marzo 2019
 
 
 

Una giornata in visita a due borghi dell'Umbria in grado di narrare, tra le mura di antichi manieri, le nobili gesta di due celebri condottieri di ventura, Bartolomeo di Alviano ed Erasmo da Narni noto come il Gattamelata. Tra i due affascinanti borghi umbri scopriremo lo splendido castello di Alviano e la suggestiva rocca Albornoz del 1367 di Narni. Ma anche i centri dei due borghi con i palazzi, le chiese, le piazze...

 
 
 

programma

 

Domenica 31 Marzo 2019

Appuntamento con i partecipanti al viaggio in p.le Ostiense, alle mura aureliane e partenza in pullman privato GT per l'Umbria.

Lungo il percorso sarà effettuata una sosta caffè in autogrill.

L'itinerario ci condurrà nella provincia di Terni, tra le verdi, incontaminate e suggestive campagne umbre alla scoperta di due documenti dell'arte e dell'ingegneria militare italiana in un momento in cui la scienza della guerra, divenuta ormai un'arte, vedeva nell'Italia uno dei centri più importanti di sperimentazione architettonica. Iniziando dall'antica tecnica difensiva medievale di narni, vedremo in Alviano lo sviluppo di questa scienza.

Le nostre visite avranno inizio dal pittoresco borgo di Alviano. Il Castello di Alviano risale nelle sue più antiche strutture alla fine del X secolo quando venne realizzato dal conte Offredo. L'attuale poderosa struttura si fa risalire al 1490 quado il valoroso condottiero, conte ed architetto Bartolomeo d'Alviano ne decise la ricostruzione seguendo i dettami più moderni ed aggiornati delle recenti regole dell'ingegneria militare, con una nuova struttura funzionale adeguata alle esigenze militari di quegli anni. Venne così progettato un tipico esempio di fortilizio di fine Quattrocento e che mostra ancora oggi le caratteristiche sia di baluardo difensivo e che di edificio signorile e residenziale.

Realizzato nell'alto del colle in posizione strategica a sovrastare la valle del Tevere, vide ai suoi piedi lo svolgersi di battaglie ed il passaggio di eserciti o di compagnie di ventura. Bartolomeo, spesso impegnato lontano, vi risiedette a periodi alterni mentre fu residenza stabile della sua famiglia, trascorse brevi periodi. Il figlio di Bartolomeo, Bernardino, vi avviò una florida attività di fonderia di cannoni, tra le più importanti del centro Italia per almeno 20 anni. Il castello rimase agli Alviano fino al 1543, quando la nipote Isabella Cesi la permutò con Acquasparta. Nella cappella gentilizia del maniero di Alviano rimangono frammenti di affreschi sulla vita di san Francesco, attribuiti a Giuseppe Bastiani, tra cui si riconosce il volto di Olimpia mentre nelle sale al piano terra altre pitture sono riferibili al Pordenone.

Al termine delle visite trasferimento ad Amelia, grazioso e pittoresco borgo poco distante dove effettueremo la pausa per il pranzo.

Nel pomeriggio, al termine della pausa, proseguimento dell'itinerario e trasferimento in pullman privato per Narni per l'ultima delle nostre visite.

La rocca di Narni è un'autentica ed inespugnabile fortezza militare di controllo e dominio della città, importante testimonianza: espressione della politica di restaurazione papale operata dall'Albornoz, un autentico sistema di fortezze che il papato, dopo Avignone, pone a presidio dello Stato Pontificio, in questo caso a dominio della Via Flaminia, l'abitato e la valle del fiume Nera da una posizione strategica favorevolissima.

La Rocca venne edificata sui resti di un più antico monastero di clarisse nel corso del 1367 con opera dei Maestri Ugolino di Montemarte e di Matteo Gattapone (lo stesso progettista della rocca albornoziana di Spoleto), che conclusero i lavori nel 1378. Il committente di quest'importante opera difensiva fu il cardinale Egidio Albornoz il cui sistema di rocche, nell'Italia centrale del ‘400, fu la spina dorsale del dominio papale dopo l'esilio Avignonese. Nel 1378 vennero ultimati i lavori e per l'inaugurazione intervenne il cardinale Philippe d'Alençon. Nel 1395 fu conquistata da Pandolfo Malatesta.
Nel 1417, in seguito alla campagna di conquista dell'Umbria, Braccio Fortebraccio si impadronì di Narni e della Rocca.

Si componeva originariamente da un ampio fossato perimetrale con da doppia cortina muraria che racchiude un cortile con due eleganti porticati goticheggianti ricondotti alle preferenze del cardinale d'Alençon, una cisterna e una cappella. Poco dopo altri lavori occorsero nel maniero, voluti nel 1484 da papa Sisto IV della Rovere, il quale ordina un nuovo intervento di fortificazione terminato sotto il pontificato del genovese Innocenzo VIII Cybo. I lavori dovettero essere davvero ben riusciti se la rocca sopportò non pochi assalti, fra cui quello terribile dei Lanzichenecchi di ritorno dal Sacco di Roma del 1527.

Vi abitarono Papi (Bonifacio IX, Niccolò V, Pio II Piccolomini, Leone X de Medici e Paolo III Farnese), Imperatori, Cardinali, dignitari. Divenne nel corso dell'Ottocento un carcere e nel 1906 fu acquistato dal principe russo Mestschezsy.

Prima di abbandonare la graziosa Narni avremo occasione per ammirare il pittoresco complesso abbaziale dei benedettini di San Cassiano, isolato dal centro abitato e protetto da mura merlate ed immerso nella boscaglia.

Al termine delle visite partenza in pullman per Roma con arrivo in serata. Lungo il percorso effettueremo una sosta in autogrill in autostrada.

---------------------------------------------------------------------------------------------------
 
 
Le informazioni sull'escursione
Tutte le escursioni e i viaggi sono riservate ai membri del Club di Turismo Culturale Italiano [scopri di più]
 

Quota Euro 58.00 p.p. *

La quota comprende:

viaggio in pullman GT A/R, visite guidate, sistemi audio riceventi, spese parcheggio pullman, ztl, iva, imposte e tasse. Biglietti d'ingresso o spese di apertura etc. sono esclusi. Eventuali gratuità/riduzioni saranno considerate al momento dell'acquisto in situ dei biglietti.

Quota valida con minimo 20 partecipanti.
Prenotazione con pagamento anticipato entro il 22/03/2019 e fino a esaurimento dei posti disponibili. La prenotazione è confermata solo al momento del pagamento. Al momento della prenotazione è preciso dovere del partecipante chiedere l'eventuale presenza di biglietti d'ingesso e/o spese di ingresso ai siti oggetto delle visite non indicate alla voce "la quota comprende". Tali eventali importi saranno nel caso raccolti brevi manu nel corso del viaggio.
 
Pranzo libero. In caso di previsione di maltempo alcuni giorni prima della partenza del'escursione si deciderà se prenotare ed organizzare un pranzo di gruppo in ristorante a menu fisso.
La quota non comprende tutto quanto non espressamente indicato alla voce "la quota comprende".
N.B. Il programma può subire delle modifiche per ragioni non dipendenti dalla nostra volontà.
Rientro a Roma in serata (pl.le Ostiense unica fermata)
 
* la quota può essere soggetta a variazioni del costo preventivato dei biglietti d'ingresso/accessi/prenotazioni, per variazioni delle tariffe aeree/ferroviarie/pedaggi autostadali, mancato raggiungimento del numero minimo di partecipanti (in tale caso l'adeguamento previsto dalla normativa non potrà essere superiore all'8% delimpoto dell'escursione/viaggio), variazione dei tassi di cambio, se il pagamento della prenotazione avviene oltre i termini indicati, o per altri motivi [leggi]. In ogni caso eventuali variazioni saranno, da parte dell'organizzatore, preventivamente comunicate.
---------------------------------------------------------------------------------------------------
 
Normativa sulla Tutela, trattamento dei dati personali (Privacy)
   
Si informa che i dati da lei comunicati al fine garantirle la partecipazione alle attività in programma (visite guidate, escursioni, viaggi, gran tour, cicli i incontri etc.), saranno trattati nall'assolto rispetto della normativa vigente (Regolamento UE n. 2016/679 “GDPR”) [leggi]
   
---------------------------------------------------------------------------------------------------
 
Appuntamento alla partenza
   
App.to ore 7.30 in piazzale Ostiense, alle Mura Aureliane.
Clicca qui per vedere il luogo di partenza sulla mappa
---------------------------------------------------------------------------------------------------
 
Viaggio in pullman
   
---------------------------------------------------------------------------------------------------
 
Mappa di viaggio
 
---------------------------------------------------------------------------------------------------
 
Meteo
 
per conoscere le previsioni meteo dei luoghi delle nostre visite clicca qui
 
---------------------------------------------------------------------------------------------------
 
Cosa sapere prima di prenotare e di partire
   
cosa sapere prima di prenotare escursioni di un giorno (informazioni sulle modalità di prenotazione, cancellazione, penalità etc. ) clicca qui
 
---------------------------------------------------------------------------------------------------
 
Prenotazioni
   
se desideri prenotare questo viaggio o avere maggiori informazioni clicca qui
 
---------------------------------------------------------------------------------------------------
 
Scarica il programma di Turismo Culturale Italiano
 
scarica il programma completo delle nostre attività in pdf  
 
 
Normativa
 
Viaggio conforme alle direttive internazionali sul Turismo e del Codice del Turismo D.Lgs. 79/2011.
Aut.ne: Det.ne Dirigenziale R.U. Provincia di Roma n. 806 del 25/02/2013.
Garanzia Assicurativa Responsabilità Civile Organizzatori e intermediari Agenti di Viaggio "Amissima Assicurazioni Spa" - Polizza n° 801156528.
Nel rispetto di quanto richiesto dalla normativa (Codice del Turismo), in ottemperanza agli obblighi di legge derivanti dal DL 79 del 23 maggio 2011 - art. 50 comma 2 e comma 3 e successive modifiche/integrazioni, Turismo Culturale Italiano ha contratto adeguata polizza assicurativa con Filo Diretto Assicurazioni Spa (Polizza numero  5002002211/L  Consorzio FOGAR- FIAVET), in grado di sostituire la funzione svolta fino a tale data dal fondo di garanzia “pubblico”.
 
 
 
___________________________________________________________________________
turismo culturale italiano srl a socio unico - tour operator - C.F. e P.I. 11922481004 - REA RM 1337161
Visite Guidate, Viaggi d’Arte, Itinerari, Gran Tour, Viaggi Culturali, Conferenze, Incontri, Concerti...
Tutti i diritti riservati. E' vietata la riproduzione, anche parziale, di testi, immagini, foto, disegni senza l'espressa autorizzazione - All rights reserved.
___________________________________________________________________________