Benvenuto nel sito di Turismo Culturale Italiano, il Primo Operatore di Turismo Culturale d'Italia
 
Statistiche
l
l
l
l
_____________________________________________________________________________________________________________________________________________________
pagina aggiornata al 10/01/2019
_________________________________
   
scopri la programmazione
_________________________________
 
visite guidate
  visite a palazzi, ville, mostre
   
viaggi
  escursioni, viaggi e tours
   
incontri
  conferenze, concerti, corsi
   
catalogo
  scarica i nostri programmi pdf
   
archivio
  visita il nostro archivio
   
galleria
  le nostre immagini più belle
   
e-lettere
  ricevi le notizie periodiche con posta elettronica
   
ultime notizie
  novità dalla redazione
   
prenotazioni
 
come prenotare la tua visita, il tuo viaggio...
   
   
   
   
   
scopri il nostro prossimo tour... leggi
 
cerca sulla mappa le prossime destinazioni dei nostri viaggi... leggi
 
 
 
 
 
 
 
 
 
   
Firma la Petizione
RESIDENZE BORBONICHE Patrimonio dell'Umanità: APPELLO - PROPOSTA di candidatura per la lista UNESCO
 
 
 
Se desideri fare un regalo originale puoi scegliere ... leggi
 
 
associato
 
 
noi sosteniamo
 
 
Il Fascino del Medio Oriente
 
 
Domenica 31 Marzo / Domenica 7 Aprile 2019

Gran Tour della Giordania

   
Viaggio in una delle terre di più antica civiltà del mondo, tra i siti narrati dalla Bibbia. Petra, i castelli dei cavalieri crociati  di Kerak e i fortilizi del deserto, gli scenari naturalistici di incomparabile bellezza del deserto del Wadi Rum in jeep 4x4, la celebre ed affascinante Petra e la "piccola Petra", Beida, la capitale Amman, il Monte Nebo, il famoso mosaico di Madaba, la città ellenistica di Pella, lo straordinario complesso scenografico romano di Gerasa e molto altro fanno di questo viaggio un itinerario di grande interesse...
   
 

Viaggio su Misura riservato a massimo 25 partecipanti.

Viaggio accompagnato dall'archeologo da Roma

 
 

 
itinerario culturale di qualità

Kerak, Petra, Amman, Gerasa, i castelli del deserto, l'escursione in jeep 4x4 nelle oasi del Wadi Rum, il Monte Nebo, fanno di questo viaggio un itinerario indietro nel tempo di 5000 anni. Viaggio in una delle terre di più antica civiltà del mondo, tra i siti narrati dalla Bibbia, la bella Petra e i grandi castelli crociati e i fortilizi del deserto in scenari naturalistici di incomparabile bellezza, dai canyon di Petra al deserto del Wadi Rum...

   
 
 

 

Programma

 

Domenica 31 Marzo 2019

Appuntamento ore 13:00 all’aeroporto internazionale Leonardo da Vinci, Terminal 3, partenze int.li e partenza alle ore 16:30 con volo di linea Royal Jordanian per Amman con arrivo previsto per le ore 20:55 ca.

All’arrivo in aeroporto disbrigo delle formalità doganali e trasferimento in albergo.

Sistemazione nelle camere riservate.

Cena e pernottamento.

 

Lunedì 1° Aprile 2019

Prima colazione a buffet in albergo.

Partenza per Madaba, città dove sono conservati interessanti mosaici romani e bizantini.

Ad appena 30 chilometri da Amman, lungo una strada antica di ben 5.000 anni, l'Autostrada dei Re, Madaba è uno dei luoghi più memorabili della Terra Santa. Dopo aver attraversato una serie di siti antichi, la prima città che si incontra è Madaba, nota come la “Città dei Mosaici". A Madaba, che deve la sua fama a una serie di straordinari mosaici bizantini e umayyadi, si trova fra l'altro la nota mappa-mosaico di Gerusalemme e della Terra Santa, risalente al VI secolo: con i suoi due milioni di tessere di pietra vividamente colorata, raffigura colline, valli, villaggi e città fino al delta del Nilo. ovvero l'intera mappa della Palestina, un vero gioiello di cartografia, architettura dipinta e geografia dell'antichità. La Mappa-mosaico ricopre il pavimento della chiesa greco-ortodossa di San Giorgio.

Proseguimento per il Monte Nebo, indicato dalla Bibbia come il punto dal quale Mosè vide la Terra Promessa. Secondo il capitolo conclusivo del Deuteronomio, il Monte Nebo è quello sul quale il profeta ebraico Mosè ebbe la visione della Terra Promessa che Dio aveva destinato al Suo Popolo Eletto. La vista dalla sua sommità permette di godere del panorama della Terra Santa e, a settentrione, una più limitata visuale della valle del Giordano.

La città cisgiordanica di Gerico è normalmente visibile dalla vetta, come pure Gerusalemme nelle giornate nitide. Visiteremo poi la chiesa francescana e il bel monastero decorato con preziosissimi e variopinti mosaici bizantini.

Pranzo durante il tour.

Proseguimento per Umm ar-Rasas, una città morta dove ha sede la chiesa di San Paolo, dove è ancora visibile la pavimentazione mosaicata con gli stemmi delle città e la Chiese di Santo Stefano e San Sergio. Citata sia nel Vecchio che il Nuovo Testamento, venne fortificata dai romani e abbellita dai cristiani locali con mosaici in stile bizantino fino oltre un secolo dopo l’inizio della dominazione musulmana. La città è una distesa di rovine, ma diversi edifici nella sua parte orientale sono stati rinvenuti e restaurati. Ma l’attrazione principale sorge all’esterno delle mura: è la chiesa di Santo Stefano, con il suo pavimento a mosaico perfettamente conservato, il più grande in Giordania. Il mosaico mostra l’immagine di 15 città della Terra Santa, sia ad est che ad ovest del fiume Giordano, una scoperta seconda soltanto al mosaico pavimentale di Madaba.

A meno di 2 km dalla città fortificata sorge la più alta torre antica della Giordania, un enigma che continua a sconcertare gli specialisti: una torre a pianta quadrata alta 15 oltre metri, priva di porte e scale interne ed oggi divenute dimora di stormi d’uccelli.

Proseguimento lungo la strada dei Re per Kerak e visita al Castello dei Crociati, bellissimo esempio di architettura medioevale. Detta anche Crac del Moab, venne eretta dai crociati, su di una collina biblica, e descritta da Lawrence D'Arabia nel suo Crusader castles. La sua importanza è sempre stata legata alla sua posizione strategica, all'imbocco dello Wadi Kerak, al cui occidente si trova la Palestina. La fortezza di Kerak, si trova in una posizione strategica, in quanto punto di passaggio di carovane e pellegrini per la Mecca, che si trova ad un giorno di marcia. Per questa sua collocazione la fortezza fu una postazione molto ambita sia dai cristiani che dai mussulmani.

L'impressionante facciata del castello, poggia su un contrafforte di pietra. I crociati costruirono la fortezza dopo la fine della prima crociata per consolidare il loro dominio in terra Santa, oltre Kerak, ne costruirono altre due nell'attuale Giordania, una più a nord e una più a sud sul mar Rosso.

Al termine delle nostre visite partenza in pullman GT per il sud e in serata arrivo a Petra con sistemazione in albergo nelle camere riservate.

Cena e pernottamento

Martedì 2 Aprile 2019

Prima colazione a buffet in albergo.

Giornata dedicata alla visita della città della Rosa rossa, Petra, città interamente scavata nella roccia più di 2000 anni fa ed alla quale si accede, a piedi, attraverso il “Siq” (suggestivo canyon naturale fra le rocce).

La città fu la capitale del regno dei Nabatei, popolo venuto dall’Arabia del Sud, che seppe costituire un regno indipendente di Hegra, in Arabia, a Bosra, in Siria. Il regno fu prospero in epoca ellenistica e romana prima di essere conquistato da Traiano nel 106 d.C. Sosta al Khazneh, la più fastosa tomba di Petra che fa riferimento ai tesori, ai Palazzi di Corte e all’anfiteatro. è una città trogloditica posta a circa 250 km a Sud di Amman, la capitale della Giordania, in un bacino tra le montagne ad Est del Wadi Araba, la grande valle che si estende dal Mar Morto fino al Golfo di Aqaba. Il suo nome semitico era Reqem o Raqmu («la Variopinta»), attestato anche nei manoscritti di Qumran.

Fu nell'antichità una città edomita, e poi divenne capitale dei Nabatei. Verso l'VIII secolo fu abbandonata dagli abitanti in seguito alla decadenza dei commerci e a catastrofi naturali, e dimenticata fino all'epoca moderna. Il sito fu rivelato al mondo occidentale dall'esploratore svizzero Johann Ludwig Burckhardt nel 1812.

Le numerose costruzioni dalle facciate tagliate direttamente nella roccia ne fanno un monumento unico, che è stato dichiarato Patrimonio UNESCO. Nel 2007 Petra è stata dichiarata una delle cosiddette sette meraviglie del mondo moderno.

Pranzo durante il tour.

Continuazione verso il “Luogo elevato” ed il Deir, dominante paesaggi affascinanti e sorprendenti.

Proseguimento della visita con le costruzioni sepolcrali scavate nell’alta roccia di El Khubtha: la tomba palazzo, la tomba corinzia, la tomba a piani sovrapposti trasformata in cattedrale nel VI secolo.

Rientro in albergo, cena e pernottamento

 

Mercoledì 3 Aprile 2019

Prima colazione a buffet in albergo.

Visita al villaggio di Beida, meglio conosciuta come la “piccola Petra” con edifici ricavati anch’essi dalla montagna e che pare fossero usati dai Nabatei come magazzini; per alcuni questa località è ancora più suggestiva di Petra, sicuramente è meno frequentata.

Beida è un insediamento preistorico tra i più antichi del mondo. Gli scavi archeologici svoltisi per vari anni consecutivi hanno rilevato l'esistenza di sei diversi livelli di abitazione con quattro tipi di architettura ognuno dei quali con caratteristiche proprie. I più antichi abitanti di Beida risalgono al periodo neolitico (7000 a.C. circa): essi usavano utensili di pietra, costruivano case, macinavano cereali ed elaboravano tecniche artigianali. Gli scavi eseguiti sono a circa 900 metri sul livello del mare. Il primo livello, risalente al 6000 a.C. circa, ha restituito resti di piccole abitazioni di forma rettangolare con pavimenti in calce. Il secondo ed il terzo livello, datati 6600 a.C., hanno anch'essi rivelato strutture abitative. Il quarto ed il quinto livello, del 6700 a.C., sono stati danneggiati dalle successive costruzioni ma hanno anche messo in evidenza strutture di forma circolare. Il sesto livello risale al 7000 a.C. circa e conteneva le case neolitiche più antiche che si conoscano. Il settimo livello conteneva un muro di mattoni e piccoli strumenti in selce risalenti al periodo mesolitico.

Come a Gerico, studiando i resti di una necropoli costruita all'esterno del centro abitato, si è potuto anche qui constatare l'usanza di seppellire gli adulti decapitati ed i bambini piccoli invece intatti sotto il pavimento.

Pranzo durante il tour.

Partenza per il deserto del Wadi Rum dove avremo la possibilità di effettuare un'escursione di2 ore in jeep 4 X 4 in quella che viene chiamata “la valle della luna” che, con le sue montagne e sabbiose distese, che variano a seconda della luce solare, offre uno scenario di inaudita bellezza. Si possono ammirare alta montagne, profondi canyon, deserti rocciosi, scenari di sabbia color ocra da cui emergono rocce granitiche.

Un posto stupefacente, con i suoi paesaggi favolosi, incontaminati e senza tempo. Questo luogo, in cui il tempo e il vento hanno scavato imponenti e maestosi grattacieli, fu elegantemente descritto da T.E. Lawrence come "immenso, echeggiante e divino". Dedalo di formazioni rocciose monolitiche si innalza in un territorio desertico fino ad altezze di 1750 metri, creando una sfida naturale anche per gli scalatori più esperti. Coloro che amano camminare potranno godersi la tranquillità degli spazi sconfinati, esplorare canyon e pozzi d'acqua, scoprire disegni sulla roccia di 4000 anni fa e tanti altri spettacolari tesori di questo vasto e bel territorio.

Partenza per Amman lungo la Strada del Deserto.

All'arrivo in città, sistemazione in hotel nelle camere riservate.

Cena e pernottamento.

 

Giovedì 4 Aprile 2019

Prima colazione a buffet in albergo.

Al mattino partenza per Jerash, l’antica Gerasa una tra le migliori città conservate di epoca greco-romana risalente al primo e secondo secolo d.C. La città di fondazione ellenistica, fu fino al periodo bizantino, un importante incrocio di commercio e di scambi. Le vestigia che si possono ammirare fanno parte di questa lunga storia: l’Arco di trionfo, i Templi di Zeus ed Artemide, il Ninfeo, le vie fiancheggiate da colonne, il Teatro, le basiliche.

Proseguimento per Ajloun e visita alle rovine della fortezza araba costruita nel 1184 per ordine di Saladino come difesa contro i crociati.

Continuazione delle visite trasferendoci a Um Qais, (detta la “nuova Atene”) conosciuta nell'antichità come Gadara che, situata a 378 metri sul livello del mare, sovrasta la splendida veduta della parte settentrionale della Valle del Giordano, il Lago Tiberiade e le alture del Golan.

Pausa pranzo in ristorante lungo il percorso.

Nel pomeriggio proseguimento per la città di Pella (in lingua araba nota come Tabaqat Fahl), rigoglioso sito situato sulle colline nel Nord della valle: da 6000 anni ha sempre dato ospitalità a grandi e piccoli insediamenti che tutt'ora testimoniano la loro presenza attraverso cumuli artificiali di rovine denominati “Tell”, di cui la valle ne offre diversi esempi. Dagli scavi è emerso che i primi insediamenti risalirebbero a circa undicimila anni prima della nascita di Cristo. Gli antichi abitanti si sarebbero dedicati soprattutto all'agricoltura e alla caccia, ma stranamente questa tanto fertile fu abbandonata prima della conquista persiana. Attorno al 310 a.C. tornò a fiorire quando una delegazione di Alessandro Magno decise di stabilirsi qui, fondando Pella, dal nome della città natale di Alessandro.

La nuova città divenne presto un importante centro ellenistico e continuò a prosperare anche quando Antioco II s'impose su tutta la Siria, fondando la dinastia dei Seleucidi. Fu distrutta nell'80 a.C. e successivamente ricostruita dai Romani, che l'annessero alla Lega della Decapoli. Ridivenne una città potente, condividendo il potere su tutta la zona con Saltus. Anche sotto i Bizantini Pella rimase una città molto potente, diventando peraltro sede di vescovado.

La presenza cristiana favorì la costruzione di alcune chiesette e della basilica a tre navate. Il periodo auro terminò con la conquista degli Arabi, che la ribattezzarono Fahl. La dinastia degli Omayyadi fece restaurare i principali edifici di potere costruiti dai Bizantini, aggiungendo elementi dell'arte islamica. Costruirono inoltre nel XIV secolo una moschea per i fedeli.

Rientro in serata ad Amman.

Cena e pernottamento.

Venerdì 5 Aprile 2019

Prima colazione a buffet in albergo.

In mattinata visita di Amman. Amman, capitale della Giordania, è una città affascinante e ricca di contrasti che mescola in modo unico antico e moderno, situata su una zona collinare ideale tra il deserto e la fertile Valle del Giordano. Nel cuore commerciale della città, edifici ultramoderni, hotel, eleganti ristoranti, gallerie d'arte e boutique si susseguono accanto ai tradizionali caffè e alle piccole botteghe degli artigiani. Ovunque è possibile rinvenire tracce del passato storico della città. Data la sua odierna prosperità e grazie al clima temperato, quasi la metà della popolazione della Giordania è concentrata nell'area di Amman. I sobborghi residenziali consistono principalmente di strade e viali alberati fiancheggiati da eleganti case quasi esclusivamente bianche, per via di una legge locale che stabilisce che tutti gli edifici devono essere rivestiti con la pietra tipica del luogo.

Visita della Cittadella, del Tempio di Ercole, del grande Teatro Romano ed anche dell'interessantissimo Museo Archeologico con notevoli reperti.

Pranzo durante il tour.

Partenza per la visita ai castelli del Deserto, costruiti dai califfi Omayyadi tra il VI e l’VIII secolo d.C.. La visita ai magnifici castelli del deserto ci pone sotto gli occhi i paesaggi attraversati da Paolo, subito dopo l'apparizione di Gesù risorto sulla via di Damasco. Il testo dice: "Mi recai in Arabia", ma, probabilmente, non riferisce alla penisola arabica, quanto al regno dei Nabatei, cioè al deserto che all'Arabia conduce, ad est degli altopiani giordani, al deserto di questi castelli.

Visiteremo Qasr el Kharana, costruito sia per scopo difensivo che come stazione carovaniera.

Poi giungeremo al Qasr Amra, uno dei principali castelli del deserto realizzato durante la dinastia dei Califfi Omayyade impostasi nell’Islam dal 661 al 750 d.C. Qasr Amra è stato costruito da Walid I e l’edificio che contiene i dipinti murali fu destinato a bagno e luo­go di riposo e fa parte del più ampio complesso architettonico. L’edificio è formato da una sala centrale con appendici usate come alcova e sale da bagno. Poco distante c’è ancora la torre di sollevamento dell’acqua. In­torno all’edificio costruito sulla riva di una largo wadi sono stati rinvenuti i resti di un muro di cinta che, seguendo la sponda del torrente, diventava poi una di­ga. I caratteri di tutto l’insediamento confermano l’ipotesi che si tratti di un im­pianto produttivo agricolo.

Non molto distante incontreremo Qasr el Azraq, situato nel mezzo di un’oasi, ora riserva naturale, usata da Lawrence come quartiere generale durante la rivolta araba. Si trova nell’oasi di Azraq sulla strada delle carovane che transitavano tra Siria e Giordania da nord verso sud dove ce l Arabia e viceversa. E' un castello di basalto nero che si presume di essere costruito a fine dell epoca romana e poi fu ricostruito dagli Omayyadi.

Per finire Qasr el Abd, un edificio risalente al II secolo a.C. con le figure di due grandi felini scolpiti, uno dei quali, con la bocca aperta, aveva funzione di fontana.

Rientro in serata ad Amman.

Cena e pernottamento.

 

Sabato 6 Aprile 2019

Prima colazione a buffet in albergo.

Partenza per Betania e visita al sito battesimale di Gesù Cristo.

La visita di questo luogo sacro, ubicato sulle rive del fiume Giordano, comprende inoltre un monastero bizantino ed alcune chiese. Il fiume Giordano è ricco di significato per chi viaggia per motivi religiosi, e qui che fu battezzato Gesù da Giovanni Battista. La riva orientale del Mar Morto è poco popolata e tranquilla; con il suo paesaggio praticamente immutato dall’antichità, è un luogo ideale per un soggiorno o una semplice escursione. Si può passare la giornata a prendere il sole, a fare il bagno o a pranzare. Potrete rilassarvi nelle sue acque, dove è impossibile affondare, e concedetevi un benefico massaggio o mettete alla prova il potere terapeutico dei suoi fanghi ricchi di minerali.

Pranzo durante il tour.

Proseguimento per il Mar Morto che, trovandosi a 390 metri sotto il livello del mare, è il punto più basso della terra e che arriva a oltre 400 metri sotto il livello del mare. La percentuale del sale in questo mare supera di 4 volte qualsiasi altro mare. Si crede all’esistenza di 5 città in questo luogo: Sodoma – Gomorra – Adma – Zeboim e Zoar che furono associate dalle piu drammatiche storie del passato.

Questo mare e ricchissimo di suoi minerali e per il suo fango che si usa varie cure che avremo modo di acquistare durante una sosta nei negozi specializzati. Questo luogo assistette alla distruzione di Sodoma dove Lot e le sue figlie sopravvissuti vissero in una grotta nelle vicinanze.

Rientro ad Amman.

Cena e pernottamento.

 

Domenica 7 Aprile 2019

Prima colazione a buffet in albergo.

Trasferimento all’aeroporto di Amman in pullman privato, disbrigo delle formalità di imbarco e partenza con volo di linea diretto Amman - Roma della Royal Jordanian per l’Italia con partenza alle ore 12:00 ed arrivo a Roma aeroporto int.le L. da Vinci di Roma Fco previsto per le ore 14:50

     
 
---------------------------------------------------------------------------------------------------
 
I siti UNESCO di questo viaggio
     
Petra iscritto nel 1985 vai alla pagina dell'Unesco
Qsar Amra
iscritto nel 1985
Um Er Rasas
iscritto nel 2004
     
 
---------------------------------------------------------------------------------------------------
 
Le informazioni sul viaggio
 
Tutte le escursioni e i viaggi sono riservate ai membri del Club di Turismo Culturale Italiano. Iscriversi è semplicissimo e puoi farlo al momento della prenotazione del viaggio con validità al 31/12/2019 [scopri di più]
 
Quota Euro 1755.00 p.p. in camera doppia (supplemento camera doppia uso singola Euro 388.00 - camere limitate)*
 
 

La quota comprende:

viaggio di linea in aereo A/R volo Rojal Jordanian A/R Roma/Amman (tasse aeroportuali e supplemento carburante escluso), 1 bagaglio da stiva di 23 kg incluso, tutti i trasferimenti in pullman privato per le escursioni/aeroporti/trasferimenti, fuoristrada 4x4 ove previsto e necessario, tutti i biglietti d'ingresso / spese di apertura dei siti indicati, spese di prenotazione, visite guidate a cura di guide-conferenziere locali e degli esperti di Turismo Culturale italiano, accompagnamento culturale 24/24 ore da Roma, pernottamenti in hotel cat. 5* nelle categorie indicate, prime colazioni a buffet, tutti i pranzi in ristoranti tipici e le cene a buffet (locale e continentale a scelta) previste e indicate nel programma, tasse di soggiorno, spese per il visto di ingresso, assicurazione assistenza medica/bagaglio/R.C., iva, imposte e tasse.

Quota valida con minimo 15 partecipanti. Viaggio riservato a massimo 25 partecipanti.
La quota non comprende tutto quanto non espressamente indicato alla voce "la quota comprende".
 
Prenotazione con pagamento alla prenotazione fino a esaurimento posti disponibili. La prenotazione è confermata solo al momento del pagamento nelle misure seguenti: 25% dell'importo all'acconto, saldo entro 30 giorni dalla data di partenza del viaggio. Le prenotazioni giunte dopo la data di scadenza indicata saranno accettate in caso di disponibilità.
 
* la quota può essere soggetta a variazioni del costo preventivato dei biglietti d'ingresso/accessi/prenotazioni, per variazioni delle tariffe aeree/ferroviarie/pedaggi autostadali, mancato raggiungimento del numero minimo di partecipanti, variazione dei tassi di cambio, se il pagamento della prenotazione avviene oltre i termini indicati, o per altri motivi [leggi]. In ogni caso eventuali variazioni saranno, da parte dell'organizzatore, preventivamente comunicate.
N.B. Il programma può subire delle modifiche per ragioni non dipendenti dalla nostra volontà.
---------------------------------------------------------------------------------------------------
 
Normativa sulla Tutela, trattamento dei dati personali (Privacy)
   
Si informa che i dati da lei comunicati al fine garantirle la partecipazione alle attività in programma (visite guidate, escursioni, viaggi, gran tour, cicli i incontri etc.), saranno trattati nall'assolto rispetto della normativa vigente (Regolamento UE n. 2016/679 “GDPR”) [leggi]
   
---------------------------------------------------------------------------------------------------
 
Assicurazione Annullamento Viaggio
   
Su richiesta, al momento della prenotazione al viaggio, è possibile stipulare l'assicurazione annullamento viaggio con Europ Assistance [leggi]
---------------------------------------------------------------------------------------------------
 
Voli Aerei

 

 

   
volo di andata Domenica 31 Marzo 2019  
RJ 102   Roma Fco / Amman   16:30 / 20:55
 
volo di ritorno Domenica 7 Aprile 2019
RJ 101 Amman / Roma Fco 12:00 /  14:50
 
---------------------------------------------------------------------------------------------------
Preparazione del Bagaglio e Norme di Sicurezza
   
Clicca qui per conoscere la normativa e le precauzioni per la preparazione del bagaglio aereo
 
---------------------------------------------------------------------------------------------------
 
Appuntamento alla Partenza
   
Appuntamento alle ore 13:00 all'aeroporto int.le Leonardo da Vinci di Roma Fco, terminal 3, partenze, banco gruppi della compagnia Royal Jordanian
 
---------------------------------------------------------------------------------------------------
 
Formalità d'Ingresso - Passaporto, Visto e Valuta
   

Passaporto: necessario con validità residua di almeno sei mesi al momento dell'ingresso nel Paese. Per le eventuali modifiche relative alla validità residua richiesta del passaporto si consiglia di informarsi preventivamente presso l'Ambasciata o il Consolato del Paese in Italia.

Visto d'ingresso: necessario.
  E' possibile ottenere il visto d'ingresso:
• presso gli uffici diplomatico/consolari giordani presenti in Italia;
• direttamente all'aeroporto di arrivo in Giordania, dietro pagamento in valuta locale (Dinari giordani);
• presso le frontiere terrestri, ad eccezione della frontiera di King Hussein Bridge/Allenby Bridge (frontiera più vicina ad Amman) e all'arrivo del traghetto dall'Egitto.   
I passeggeri in transito all'aeroporto internazionale “Queen Alia” di Amman per meno di 24 ore possono inoltre ottenere, attraverso tour operator autorizzati, un visto di ingresso gratuito denominato “Tour Turistico per visitare i siti Turistici ed Archeologici nel Regno Hashemita di Giordania”, per poter effettuare brevi escursioni presso alcuni dei siti di interesse turistico del Paese situati a poca distanza dallo scalo aeroportuale. 

Valuta e formalità doganali: Formalità valutarie e doganali: nessuna in particolare
---------------------------------------------------------------------------------------------------
Informazioni sul Paese dal sito del Ministero AA.EE. Viaggiaresicuri.it
   
Giordania
 
---------------------------------------------------------------------------------------------------
 
Informazioni dal sito del Ministero del Turismo del Marocco
   
Visita il sito ufficiale del Ministero del Turismo della Giordania
 
---------------------------------------------------------------------------------------------------
 
Mappa di viaggio
 
 
---------------------------------------------------------------------------------------------------
 
Meteo
 
per conoscere le previsioni meteo dei luoghi delle nostre visite clicca qui
 
---------------------------------------------------------------------------------------------------
 
Cosa sapere prima di prenotare e di partire per un tour
   
cosa sapere prima di prenotare
leggi le condizioni generali di vendita
scopri l'assicurazione Global Assistance assistenza medica / bagaglio / R.C.
 
su richiesta, al momento della prenotazione al viaggio, è possibile stipulare l'assicurazione annullamento viaggio con Europ Assistance [leggi]
 
---------------------------------------------------------------------------------------------------
 
Assicurazioni
   
INCLUSA. Scopri l'assicurazione Global Assistance assistenza medica / bagaglio / R.C.
Turismo Culturale Italiano include sempre nei propri pacchetti di viaggio questa copertura.
FACOLTATIVA SU RICHIESTA. Scopri l'assicurazione Europ Assistance Annullamento Viaggio
N.B. La Polizza deve essere richiesta e sottoscritta al più tardi entro le ore 24 del giorno successivo al giorno di iscrizione / prenotazione al viaggio.
FONDO DI GARANZIA
A seguito della soppressione del Fondo Nazionale di Garanzia Pubblico con decorrenza dal 30/06/2016, informiamo che, nel rispetto di quanto richiesto dalla normativa (Codice del Turismo), in ottemperanza agli obblighi di legge derivanti dal DL 79 del 23 maggio 2011 - art. 50 comma 2 e comma 3 e successive modifiche/integrazioni, Turismo Culturale Italiano ha contratto adeguata polizza assicurativa con Filo Diretto Assicurazioni Spa (Polizza numero 5002002211/L Consorzio FOGAR- FIAVET), in grado di sostituire la funzione svolta fino a tale data dal fondo di garanzia “pubblico”
---------------------------------------------------------------------------------------------------
 
Prenotazioni
   
se desideri prenotare questo viaggio o avere maggiori informazioni sulle modalità di prenotazione, cancellazione, penalità etc. clicca qui
---------------------------------------------------------------------------------------------------
 
Scarica
   
scarica il programma completo delle nostre attività in pdf  
---------------------------------------------------------------------------------------------------
 
Normativa
   
Viaggio conforme alle direttive internazionali sul Turismo e del Codice del Turismo D.Lgs. 79/2011. A attività proposte sono conformi a quanto previsto dalla normativa vigente. Aut.ne: Det.ne Dirigenziale R.U. Provincia di Roma n. 806 del 25/02/2013. Garanzia Assicurativa Responsabilità Civile Organizzatori e intermediari Agenti di Viaggio "Amissima Assicurazioni Spa" - Polizza n° 801156528
 
COMUNICAZIONE OBBLIGATORIA (ART. 17 - LEGGE N. 38/2006). La legge italiana punisce con la reclusione i reati concernenti la prostituzione e la pornografia minorile, anche se commessi all'estero.
     
     
___________________________________________________________________________
turismo culturale italiano srl a socio unico - tour operator - C.F. e P.I. 11922481004 - REA RM 1337161
Visite Guidate, Viaggi d’Arte, Itinerari, Gran Tour, Viaggi Culturali, Conferenze, Incontri, Concerti...
Tutti i diritti riservati. E' vietata la riproduzione, anche parziale, di testi, immagini, foto, disegni senza l'espressa autorizzazione - All rights reserved.
___________________________________________________________________________
s